07 Ago 2017
piano Franciacorta

Parte il piano Franciacorta, con un occhio alla sostenibilità e al rispetto ambientale: Il progetto prevede il coordinamento di 22 comuni e delle aziende del Consorzio, per armonizzare tutti i progetti e valorizzare il marchio Franciacorta

È stato presentato il 26 luglio in Regione Lombardia il piano territoriale regionale d’area della Franciacorta, che avrà lo scopo di coordinare tutti gli attori del territorio che ruotano interno al mondo del vino.

Il progetto mate insieme 22 comuni, 117 cantine del Consorzio per un giro di affari di 250 milioni di euro. Stiamo parlando infatti di un territorio capace di produrre 17 milioni di bottiglie all’anno, con 3mila ettari di superficie vitata dedicati esclusivamente alle bollicine. In Italia si tratta del primo piano di governo del territorio legato e dedicato ad una denominazione.

Il Franciacorta diversa infatti il simbolo di un’intera area, non solo come elemento indennitario delle stessa, ma anche come veicolo di promozione e valorizzazione del marchio e del territorio stesso. Il piano infatti cercherà di armonizzare i vari progetti nati intorno al Franciacorta, istituendo delle regole comuni per tutti, puntando sulla sostenibilità ambientale, la salvaguardia delle risorse del territorio e una produzione che tenga conto delle innovazioni.

FONTE: vignaecantina.it